40 Fatti Interessanti sulla Sostenibilità Ambientale 2022

I fatti divertenti sulla sostenibilità possono essere molto utili da conoscere, oltre che molto interessanti. La prossima volta che ti troverai in una discussione sull’ambiente, mostra loro alcune curiosità sull’ambiente! Perché niente può essere più persuasivo di fatti ecologici inconfutabili sulla sostenibilità e su come le attività umane stanno influenzando il nostro pianeta.

Il nostro stile di vita può mettere a rischio il nostro pianeta. Se siamo davvero preoccupati per la sostenibilità, dobbiamo prendere decisioni più sostenibili seguendo le 6 R della sostenibilità per uno stile di vita eco-compatibile. Per raggiungere questo obiettivo, dobbiamo innanzitutto capire cosa comporta la sostenibilità.

Indice

Che cos’è la sostenibilità?

La sostenibilità può essere definita come la capacità di soddisfare i nostri bisogni senza compromettere la capacità delle generazioni future di soddisfare i loro. Può anche essere definita come l’utilizzo delle risorse fisiche, naturali e sociali disponibili preservando l’ecosistema.

I pilastri della sostenibilità

I tre pilastri della sostenibilità o 3 P (Planet, People, Profit) sono i percorsi che governi, aziende e istituzioni seguono per raggiungere gli obiettivi di sviluppo sostenibile. In altre parole, gli obiettivi di sostenibilità vengono raggiunti grazie alla responsabilità ambientale e al rispetto dei tre importanti pilastri, tra cui:

  • Sostenibilità ambientale – La natura e l’ambiente sono fonti rinnovabili di risorse, ma devono essere protette e utilizzate in modo razionale. Vari fattori, tra cui la conservazione dell’acqua, le fonti di energia rinnovabili, la moda sostenibile, l’edilizia innovativa e la progettazione urbana sostenibile, sono tutti esempi di sostenibilità ambientale che aiutano a preservare il pianeta da diversi punti di vista.
  • Sostenibilità sociale – Incoraggia lo sviluppo sociale e la sostenibilità culturale, favorendo al contempo la coesione delle varie comunità e culture per raggiungere la qualità della vita, l’assistenza sanitaria e l’istruzione. L’uguaglianza di genere è un altro fattore che determina le azioni di sostenibilità sociale nel futuro.
  • Sostenibilità economica – La sostenibilità ha bisogno di crescita economica. Questa genera una ricchezza equa e allo stesso tempo protegge l’ambiente. Il pilastro della sostenibilità economica comprende tutte le attività, tra cui l’agricoltura, il turismo verde, l’industria, l’informatica verde, ecc. Gli investimenti e l’equità favoriscono la massimizzazione dello sviluppo nell’ambito degli altri pilastri della sostenibilità.

In alcuni casi, questo quadro viene leggermente modificato nei 4 pilastri della sostenibilità dando maggiore enfasi agli aspetti umani.

Ora diamo un’occhiata ad alcuni fatti sostenibili, o potrei anche dire: “Lo sapevi che la sostenibilità?”, fatti interessanti sull’ambiente.

Fatti divertenti sull’ambiente e sulla sostenibilità

fatti sulla sostenibilità ambientale - ecosostenibilità - 2

Ora tuffiamoci nei fatti più interessanti sulla sostenibilità ambientale!

1. Gli anni più caldi non si stanno verificando ora

L’ultimo decennio ha registrato i cinque anni più caldi dall’inizio delle registrazioni. Tuttavia, parlando di sostenibilità, sapevi che queste registrazioni coprono solo una minima parte della storia del pianeta.

Il clima del nostro pianeta si è sempre evoluto, passando da periodi molto più caldi rispetto a quelli attuali a periodi molto più freddi durante le ere glaciali.

Per gli “standard” climatici della Terra, stiamo vivendo in un’epoca piuttosto fresca. Questo grafico di climate.gov mostra la temperatura del nostro pianeta negli ultimi 500 milioni di anni. Come puoi vedere, nonostante il forte aumento nell’era moderna, siamo ancora ben al di sotto della media.

Estimated global temperature over the last 500 million years

Come puoi vedere, per la maggior parte degli ultimi 500 milioni di anni il nostro pianeta è stato privo di calotte polari! La vita non è finita per questo motivo.

D’altra parte, questa non deve essere una scusa per non agire per ridurre le emissioni causate dall’uomo. Perché negli ultimi anni si è assistito a un forte aumento della temperatura del nostro pianeta e una grande percentuale di queste emissioni è causata da inefficienze che possono essere evitate nei nostri processi.

Inoltre, i combustibili fossili non dureranno per sempre, quindi è saggio per l’umanità abbandonarli il prima possibile e utilizzare fonti di energia più sostenibili.

2. Le alghe marine potrebbero essere il cibo del futuro

La coltivazione delle alghe sta diventando sempre più popolare. Si tratta di una coltura versatile e nutriente, che cresce rapidamente rispetto alle colture terrestri. Alcuni tipi di alghe possono essere raccolte in sei settimane. Con il continuo aumento della popolazione mondiale, le alghe marine, insieme ad altri esempi di tecnologia verde (come la coltura idroponica), potrebbero essere il rimedio perfetto per la carenza di cibo.

Questo è senza dubbio uno dei fatti interessanti sulla sostenibilità, ma personalmente non sono un grande sostenitore dell’utilizzo delle alghe come cibo umano.

3. Il ciclo del prodotto è un’economia circolare – il modo perfetto per riutilizzare i prodotti

Il modo perfetto per riutilizzare i prodotti e avere un ciclo lungo è l’economia circolare. Inoltre, questo ti permette di risparmiare migliaia di euro sul budget annuale di una famiglia di medie dimensioni.

4. Molti leader mondiali hanno abbracciato gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite.

Spesso si sente dire che i leader mondiali non fanno abbastanza per preservare il pianeta. Sebbene questo sia vero fino a un certo punto, negli ultimi anni molti di loro hanno lavorato per trovare soluzioni ai problemi ambientali a cui tutti noi teniamo molto.

5. Definizione di cambiamento climatico

Questa condizione meteorologica è stata descritta come “un cambiamento del clima attribuito direttamente o indirettamente all’attività umana che altera la composizione dell’atmosfera globale e che si aggiunge alla variabilità naturale del clima in un periodo comparabile”.

6. Cina e Stati Uniti sono i primi inquinatori al mondo

La Cina emette 10.357 tonnellate metriche di anidride carbonica, il che la rende il più grande inquinatore del mondo. Seguono a ruota Stati Uniti, India, Russia e Giappone.

D’altro canto, la Cina è anche il più grande produttore al mondo e produce beni per la maggior parte del mondo.

Inoltre, la popolazione cinese conta oltre 1,4 miliardi di persone, mentre gli Stati Uniti ne contano poco più di 300 milioni. Ciò significa che un americano medio negli Stati Uniti inquina l’ambiente molto di più di un cinese medio. Questo nonostante gli Stati Uniti abbiano esternalizzato la maggior parte della produzione (inquinante) in Cina per poi importare solo i prodotti finiti.

Si potrebbe quindi affermare che la popolazione statunitense è ancora la prima inquinatrice del mondo!

7. Inquinamento atmosferico nella provincia di Mpumalanga

La provincia sudafricana di Mpumalanga ha grandi centrali elettriche a carbone, motivo per cui presenta il più alto livello di inquinamento atmosferico al mondo.

8. Le emissioni di CO2 devono diminuire del 45% entro il 2030, OPPURE NO?

Le emissioni di CO2 da parte dell’uomo devono ridursi del 45% entro il 2030 per limitare i problemi legati al cambiamento climatico. Ma siamo sicuri di questo?

Se da un lato è buona norma fissare obiettivi ambiziosi, dall’altro c’è un’altra argomentazione che sostiene che la scadenza del 2030 non sia così rigida.

Ciò è dovuto all’imminente grande minimo solare che è iniziato nel 2020 e durerà fino al 2053. A causa di questo fenomeno dovremmo assistere a una riduzione dell’attività del Sole e, di conseguenza, a una riduzione della temperatura sul nostro pianeta fino a 1,0°C.

Questa riduzione ci darà effettivamente più tempo per ridurre le nostre emissioni ed evitare gli scenari climatici più negativi presentati da alcuni scienziati.

9. L’energia è il principale fattore di cambiamento climatico

L’energia rappresenta almeno il 60% delle emissioni totali di gas serra a livello globale. Ciò la rende il principale responsabile dei cambiamenti climatici causati dall’uomo.

10. Il consumo di energia nell’illuminazione

L’illuminazione consuma circa il 15% dell’elettricità mondiale. L’utilizzo dei LED permette di risparmiare fino al 90% di questa energia. Inoltre, le luci LED durano molto più a lungo delle lampadine tradizionali.

11. Acqua e accessibilità

Il 70% del nostro pianeta è coperto dall’acqua. Tuttavia, del 70 percento, solo il 2,5 percento è dolce e quello che è accessibile per l’uso umano è l’1%.

12. I rifiuti solidi prodotti da uno studente universitario medio

Ogni anno gli studenti universitari producono circa 640 libbre di rifiuti.

13. La quantità di anidride carbonica (CO2) presente nell’atmosfera

Secondo vari rapporti, abbiamo aggiunto quasi 2,4 trilioni di tonnellate di CO2 nell’atmosfera. La metà di questa enorme quantità è stata emessa negli ultimi 35-50 anni.

14. Le abitazioni e i trasporti sono i principali responsabili dell’emissione di anidride carbonica.

Quasi il 60% dell’anidride carbonica è dovuto alle attività di trasporto e alle abitazioni. Per il riscaldamento e il trasporto vengono utilizzate enormi tonnellate di carburante.

Questo non sorprende se si considera che l’efficienza energetica del ciclo otto utilizzato dai nostri motori a benzina è solo del 20% circa. Ciò significa che le nostre auto sprecano circa l’80% dell’energia contenuta nel carburante. Molte di queste emissioni potrebbero essere evitate se avessimo modi migliori per utilizzare questa energia.

Se non puoi fare a meno di un’auto privata, cerca almeno di usarla in modo più efficiente. Ad esempio, usa il cruise control per risparmiare benzina e considera i pro e i contro di Drive Safe and Save per ridurre ulteriormente il consumo di carburante e ottenere sconti sull’assicurazione auto.

15. I gas serra provengono da diverse fonti

Sebbene i gas serra siano causati dall’eccessiva combustione di combustibili fossili, esistono molte altre fonti, tra cui la decomposizione dei rifiuti organici. Pertanto, il primo passo verso la riduzione dell’impatto umano consiste nel coinvolgere tutti i settori sociali in pratiche di vita più sostenibili.

16. Un piccolo numero di Paesi è il principale responsabile delle emissioni di gas serra

Stati Uniti, Cina, Canada, Russia, India e Giappone sono i principali responsabili delle emissioni. Questi paesi hanno rappresentato oltre il 70% delle emissioni di anidride carbonica legate all’energia nel 2004.

17. Le scoperte fatte durante le operazioni internazionali di pulizia delle coste

Mozziconi di sigaretta, lattine di plastica, bottiglie, involucri di cibo, coperchi di plastica, cannucce e agitatori sono scoperte comuni durante le operazioni di pulizia delle coste internazionali.

18. Oggi molte persone vivono in condizioni di schiavitù moderna

Secondo recenti scoperte, circa 36 milioni di persone, soprattutto quelle che lavorano nelle catene di approvvigionamento dei marchi occidentali, vivono oggi in condizioni di schiavitù moderna. Preferisci marchi etici e sostenibili per i tuoi acquisti!

19. popolazione globale e biodiversità

La popolazione mondiale comprende solo il 5% di popolazione indigena. Tuttavia, questa piccola percentuale protegge l’80% della biodiversità.

20. Gli americani sono responsabili del 30% della spazzatura globale.

La popolazione globale comprende il 5% degli americani. Tuttavia, gli americani sono responsabili di circa il 30% dei rifiuti globali. La plastica, pericolosa per il pianeta, rappresenta la percentuale maggiore di tutti i rifiuti a livello mondiale.

21. Riciclaggio del cartone

Una tonnellata di cartone riciclato in balle consente di risparmiare 2584 litri di petrolio, 264981 di acqua e 2,5 m³ di spazio in discarica. Inoltre, il processo rilascia quasi il 25% in meno di emissioni totali rispetto alla carta tradizionale. Inoltre, questo processo di riciclaggio consente di risparmiare circa 17 alberi.

Inoltre, l’importanza del riciclo e i suoi benefici per l’ambiente, la società e l’economia sono ben visibili.

22. La produzione di plastica contribuisce al cambiamento climatico

La produzione di plastica dipende principalmente da idrocarburi fossili non rinnovabili. Il processo contribuisce anche alle emissioni di carbonio.

23. Decomposizione dei materiali plastici

I materiali plastici possono impiegare secoli per decomporsi. Questo contamina il suolo e l’acqua, mettendo in pericolo le vite marine.

24. Il Paese con il miglior tasso di riciclaggio

Secondo recenti ricerche, la Germania ha il miglior tasso di riciclaggio. Altri paesi come l’Austria, la Corea del Sud e il Galles la seguono da vicino.

25. Il diritto all’acqua potabile

Questo diritto è stato riconosciuto per la prima volta dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite e dal Consiglio dei Diritti Umani. È stato sancito come parte del diritto internazionale vincolante nel 2010.

26. L’inquinamento dell’aria è uno dei fattori di rischio per la morte precoce.

Secondo recenti scoperte, l’inquinamento atmosferico è attualmente uno dei fattori che contribuiscono alla morte prematura.

Nel 2016, tre quarti della popolazione urbana globale ha registrato livelli di inquinamento atmosferico almeno 2,5 volte superiori al valore guida della qualità dell’aria per il particolato. L’inquinamento atmosferico ha causato circa 4,2 milioni di morti premature.

27. Il primo sciopero globale per il clima

Gli attivisti per il clima di tutto il mondo si sono riuniti per organizzare il primo sciopero per il clima nel marzo 2019. Più di 1,6 milioni di persone hanno partecipato.

28. La conversione della materia organica in carbonio del suolo

Quando viene compostata, la materia organica si trasforma in carbonio del suolo. Il risultato dell’intero processo è un fertilizzante di alta qualità.

29. La produzione di gas metano da parte della materia organica

Quando viene messa in discarica, la materia organica produce un gas metano 34 volte più potente della CO2, causando il cambiamento climatico.

Fortunatamente, alcune grandi aziende di tecnologia verde hanno trovato una soluzione a questo problema.

30. Le principali vittime della denutrizione sono i bambini al di sotto dei 5 anni.

I bambini che soffrono di denutrizione sono soggetti a infezioni comuni. Sono a maggior rischio di scarso sviluppo cognitivo.

La percentuale di bambini al di sotto dei 5 anni è diminuita dal 32% (2000) al 21% (2019). Oggi, una buona percentuale di bambini sotto i 5 anni soffre ancora nell’Asia meridionale e nell’Africa subsahariana.

Nel 2019, 47 milioni di bambini sotto i 5 anni hanno sofferto di malnutrizione acuta.

31. Il cibo locale fa risparmiare energia da combustibili fossili

Non sorprende che l’importazione di cibo consumi tonnellate di energia fossile. Perché comporta diversi processi, tra cui il trasporto.

Anche se evitare questo fenomeno da solo può essere quasi impossibile, puoi prendere la decisione giusta di non farne parte.

Puoi sostenere gli agricoltori locali acquistando il cibo nei mercati locali. Oltre a promuovere gli agricoltori locali, scegliere il cibo locale evita l’inquinamento ambientale e risparmia tonnellate di energia fossile.

Puoi creare consapevolezza e convincere i tuoi amici e la società. E questo avrà un impatto positivo maggiore.

32. Gli articoli monouso sono dannosi per l’ambiente

Gli articoli monouso come piatti, forchette, tazze e borse sono sparsi ovunque perché possono essere utilizzati e smaltiti senza bisogno di riutilizzarli.

Ma hai mai pensato a quanto possano essere dannosi, soprattutto quelli in plastica? I materiali plastici sono responsabili di una massiccia presenza di tossine nell’ambiente in cui viviamo.

Per evitare danni ambientali enormi, dovresti preferire gli articoli riutilizzabili. Prima di acquistare un determinato articolo, considera la sua durata e se finirà nella spazzatura dopo l’uso.

33. Dare una pausa alla tua auto sostiene l’ambiente

È una buona idea dare un taglio alla tua auto e scegliere altri mezzi di trasporto. Il trasporto pubblico è uno dei mezzi di trasporto preferiti.

In primo luogo, ridurrai le spese per il carburante. In secondo luogo, si riducono le emissioni nell’atmosfera. Inoltre, la pausa dell’auto ne migliora la longevità.

Sebbene i trasporti pubblici consumino comunque carburante ed emettano gas, sono sei volte più sicuri per l’ambiente rispetto alle auto personali. Altre valide alternative sono la bicicletta e le passeggiate.

34. Evita l’acqua in bottiglia e salva l’ambiente

Una bottiglia di plastica può danneggiare notevolmente l’ambiente. Secondo recenti scoperte, l’acqua in bottiglia è la principale responsabile di tonnellate di rifiuti di plastica.

Esiste il mito che l’acqua in bottiglia sia più sicura di quella del rubinetto. Tuttavia, l’acqua del rubinetto filtrata o purificata ha una qualità simile a quella dell’acqua in bottiglia, costa una frazione e non inquina l’ambiente.

Alcune persone potrebbero anche chiedersi qual è la differenza tra acqua depurata e distillata e quale sia la migliore. In genere, l’acqua del rubinetto purificata è l’opzione da preferire ed è anche la più ecologica.

Il sapore migliore dell’acqua del rubinetto è l’unico aspetto positivo dell’acqua in bottiglia.

35. Donare oggetti riutilizzabili riduce i rifiuti in discarica

La donazione di oggetti usati può avere un impatto positivo sull’ambiente perché riduce la quantità di rifiuti smaltiti in discarica.

Puoi donare gli oggetti inutilizzati, come vestiti e giocattoli, invece di smaltirli in discarica.

36. Il risparmio energetico evita le emissioni

L’energia è il principale responsabile dei cambiamenti climatici. Contribuisce al 60% delle emissioni di gas serra a livello globale. Fortunatamente, questa percentuale può essere ridotta grazie a semplici accorgimenti.

Puoi spegnere le luci e gli elettrodomestici inutilizzati per risparmiare energia e spese. Inoltre, puoi installare elettrodomestici ad alta efficienza energetica nella tua stanza per ridurre il consumo di energia.

37. La carta è una fonte di rifiuti

Le scartoffie generano tonnellate di rifiuti cartacei. Anche se può essere difficile vivere senza carta, puoi ridurre e imparare a vivere con meno carta. Al giorno d’oggi è piuttosto facile, considerando le tecnologie digitali disponibili.

Puoi usare i tuoi dispositivi per prendere brevi appunti invece di usare la carta. Inoltre, la scansione del tuo lavoro e il passaggio al digitale riducono la documentazione cartacea. Infine, puoi inviare gli inviti virtualmente invece di creare biglietti d’invito.

38. La riforestazione crea un serbatoio di carbonio

Piantare alberi crea un serbatoio di carbonio. Infatti, quando gli alberi crescono e producono ossigeno, immagazzinano anche carbonio nel loro tronco. A lungo termine, le foreste in crescita assorbono carbonio e lo distribuiscono al suolo.

39. Le nostre attività quotidiane consumano litri d’acqua

Un rubinetto aperto per due minuti può consumare fino a 3,5 litri d’acqua. Una doccia lunga può consumare fino a 25 litri d’acqua. Pertanto, le nostre attività quotidiane consumano litri d’acqua senza che ce ne rendiamo conto.

40. Il paese più ecologico è la Danimarca

La Danimarca è uno dei paesi più piccoli del pianeta, ma molto ben sviluppato ed ecologico. È considerato il paese più ecologico del mondo, seguito da Lussemburgo, Svizzera e Regno Unito.

La sostenibilità della Danimarca è promossa dalla sua cultura e la sostenibilità fa parte della sua cultura da secoli. Inoltre, possiede uno dei più grandi sistemi di energia verde al mondo.

Conclusioni

Spero che ti siano piaciute queste curiosità ambientali sulla sostenibilità. Spero che alcuni di questi fatti interessanti e innovazioni sulla sostenibilità siano inaspettati e che tu abbia imparato qualcosa di nuovo!

Sostenere il nostro ambiente, promuovere la crescita economica e sradicare la povertà sono le battaglie che spesso intraprendiamo. Dobbiamo unire i puntini tra i cambiamenti climatici, la scarsità di acqua ed energia, la salute globale e la sicurezza alimentare.

Siamo tutti responsabili della generazione futura. E la nostra responsabilità inizia con l’utilizzo delle risorse disponibili, sostenendo il nostro pianeta.

Questi fatti sulla sostenibilità ambientale ti aiuteranno a capire cosa fare per vivere uno stile di vita sostenibile.